Abilita JavaScript per visualizzare questo sito.

Installazione

È consigliabile utilizzare un gruppo di continuità (o UPS, Uninterrupted Power Supply) con tutti i sistemi telefonici. Anche nei luoghi in cui raramente si verificano interruzioni di corrente, a volte è necessario interrompere l'alimentazione per eseguire la manutenzione di altre apparecchiature. Inoltre, la maggior parte dei gruppi di continuità provvede a regolare l'alimentazione e a ridurre i picchi e la sovracorrente momentanea.

La capacità dei sistemi UPS e il carico totale previsto supportato da un gruppo di continuità vengono generalmente indicati in VA (Volt per Ampere), moltiplicato per 1,4 per ottenere il carico VA.

Il calcolo della capacità UPS necessaria dipende da diversi fattori.

Che tipo di apparecchiature che devono essere collegate al gruppo di continuità?
Ricordarsi di includere i PC server, ad esempio il server Voicemail. Si consiglia di non superare il 75% di capacità per il carico totale dei nuovi gruppi di continuità, per lasciare spazio alle apparecchiature future.

Quanti minuti di autonomia sono richiesti al gruppo di continuità?
L'autonomia effettiva del gruppo di continuità è variabile, dipende dalla percentuale di capacità del gruppo di continuità rispetto al carico totale delle apparecchiature. Ad esempio, un UPS con capacità di 1000 VA può supportare un carico di 1000 VA (100%) solo per 5 minuti. Questa relazione non è lineare perché lo stesso gruppo di continuità può supportare un carico di 500 VA (50%) per 16 minuti. Quindi, minore è la percentuale di capacità massima utilizzata, maggiore è la durata del gruppo di continuità, che ad esempio può arrivare fino a 8 ore.

Con che frequenza si verificano interruzioni di alimentazione?
È necessario prevedere un margine per il tempo di ricarica del gruppo di continuità. Per la maggior parte dei gruppi di ricarica il rapporto tra lo stato scarico e il tempo di ricarica è pari a 1:10.

Quante prese di uscita sono fornite dall'UPS?
È possibile che siano necessari diversi gruppi di continuità affinché ogni parte delle apparecchiature supportate disponga di una propria presa di alimentazione.

 

Valori esemplificativi

Il fattore dominante nel consumo energetico di un sistema IP Office sono i telefoni collegati all'unità di controllo e gli eventuali moduli di espansione esterni. Essi non includono i telefoni IP che richiedono un'alimentazione di corrente separata. Se il sistema utilizza dei PC server, i requisiti di tali PC devono essere inclusi nella valutazione. Allo stesso modo, deve essere considerato il supporto per i sistemi aggiunti come DECT.

Di seguito riportiamo i dati peggiori testati rilevati utilizzando unità di controllo e moduli di espansione esterni completamente compilati:

Unità di controllo IP500 V2: 115W.

Modulo di espansione esterno Stazione digitale 16 IP500: 31W.

Modulo di espansione esterno Stazione digitale 30 IP500: 56W.

Modulo di espansione esterno RJ21 Stazione digitale IP500 DS16A: 34W.

Modulo di espansione esterno RJ21 Stazione digitale IP500 DS30A: 60W.

Telefono 16 del modulo di espansione esterno IP500: 25W.

Telefono 30 del modulo di espansione esterno IP500: 45W.

Modulo trunk analogico IP500 modulo di espansione esterna 16: 8,8W.

 

 

Le informazioni sulle prestazioni, i dati e le operazioni riportati in questo documento sono tipici e devono essere confermati specificatamente per iscritto da Avaya prima di essere applicati a ordini o contratti particolari. L'azienda si riserva il diritto di apportare modifiche o rettifiche a propria discrezione. La pubblicazione delle informazioni riportate in questo documento non implica l'annullamento del brevetto o di qualsiasi altro diritto di protezione di Avaya o terze parti. Tutti i marchi commerciali identificati da ™, ® o © sono marchi registrati o marchi commerciali di proprietà dei rispettivi titolari.

© 2018 AVAYA
Versione 33.b.-
venerdì 4 maggio 2018