Show\Hide Navigation Manager: Impostazioni di configurazione > Trunk
Up Down Back Forwards Print Synch Share Bookmark

Amministrazione trunk SIP

Questo menu non è accessibile dalla pagina Sistema.

Questo menu è accessibile dall'elenco Attività amministrative selezionando Trunk | Amministrazione trunk SIP.

Questo menu è usato per configurare i trunk SIP nella configurazione del sistema telefonico. Prima di aggiungere eventuali trunk SIP, il sistema va configurato per il funzionamento generale SIP tramite la sezione Impostazioni STUN per la rete delle impostazioni Parametri avanzati .

Licenze canali trunk SIP
Il sistema può supportare 3 chiamate SIP simultanee senza bisogno di licenze. Le chiamate simultanee aggiuntive, fino a 20 in totale, richiedono l'aggiunta di licenze alla configurazione.
Canali VCM
Si noti che per le chiamate SIP anche il sistema richiede canali VCM. Per un sistema IP Office Basic Edition - Quick Mode, i canali vengono forniti mediante l'installazione di schede di base IP500 Combination. Ciascuna di queste schede fornisce 10 canali VCM.

partner edition sip trunk

Configurazione trunk SIP

Nome descrittivo
Il nome del trunk
Nome dominio: impostazione predefinita = nessuna impostazione
Questa configurazione del trunk SIP presenta un nome dominio ITSP univoco che sarà richiesto dagli endpoint SIP per la registrazione con IP Office. Si tratta di una stringa che potrebbe essere risolta direttamente in un indirizzo IP o potrebbe richiedere la ricerca DNS per risolvere il nome di dominio nell'indirizzo del provider del servizio. Se questo campo viene lasciato vuoto, la registrazione avviene rispetto all'indirizzo IP LAN.
Nome per autenticazione: Impostazione predefinita = nessuna impostazione.
Questo valore viene fornito dall'ITSP SIP.
Password: Impostazione predefinita = nessuna impostazione.
Questo valore viene fornito dall'ITSP SIP.
Numero di canali: impostazione predefinita = 10
Numero di canali trunk tra 1 e 24
Protocollo di trasporto: impostazione predefinita = sia TCP che UDP.
Sono supportati sia gli endpoint SIP TCP che gli endpont SIP UDP. Questo campo può essere utilizzato per limitare IP Office solo a TCP o a UDP se richiesto.
Porta di invio: impostazione predefinita = 5060.
La porta da utilizzare per il supporto delle chiamate in uscita.
Porta di ascolto: impostazione predefinita = 5060.
La porta da utilizzare per il supporto delle chiamate in arrivo.
Configurazione avanzata
Facendo clic su Configurazione avanzata quando un tipo di linea trunk SIP viene selezionato nell'elenco e viene immesso un nome di dominio, si accede a un menu di ulteriori impostazioni.

 

Configurazione canale trunk SIP

Canale
Impostato dal sistema. Visualizzato soltanto a scopo informativo.
ID stato
I numeri ID stato possono essere utilizzati per associare ciascun canale a un pulsante Stato di linea sui telefoni che supportano la programmazione dei pulsanti. Tale pulsante può quindi essere utilizzato per effettuare e rispondere alle chiamate utilizzando il canale. L'ID stato di linea di ciascun canale viene automaticamente assegnato ai canali per i quali Direzione è impostata su Entrata/uscita.
Direzione: impostazione predefinita = Entrata/uscita
Consente di impostare la modalità di funzionamento consentita per la linea. Per i sistemi che funzionano in modalità Tasti, la linea può essere impostata su Entrata/uscita (in entrata e in uscita) o Chiamata per chiamata in entrata (solo in entrata). Per i sistemi che funzionano in modalità PBX, la linea può essere impostata su Entrata/uscita (in entrata e in uscita) o Chiamata per chiamata (in entrata e in uscita).
Entrata/Uscita
Quando l'impostazione è Entrata/Uscita, le chiamate in entrata vengono presentate ai tasti di stato linea corrispondenti ai canali ID stato e ai canali Destinazione copertura se impostati. Per i sistemi in modalità Tasti, le chiamate in uscita sono indirizzate al canale premendo la selezione del tasto identificativo di linea corrispondente o mediante la selezione automatica della linea. Inoltre, sui sistemi in modalità PBX, le chiamate in uscita possono essere instradate al canale includendo l'identificazione della linea nel selettore ARS corrispondente ai numeri composti.
Chiamata per chiamata in entrata
Per i sistemi che funzionano in modalità Tasti, se impostati su Chiamata per chiamata in entrata, le chiamate in entrata vengono instradate utilizzando la tabella Chiamata per chiamata. I campi ID identificativo, Destinazione copertura e Suoneria di linea univoca non sono selezionabili in quanto le impostazioni corrispondenti non sono applicabili. Il canale linea non viene utilizzato per le chiamate in uscita.
Chiamata per chiamata
Per i sistemi che funzionano in modalità PBX, se impostati su Chiamata per chiamata, le chiamate in entrata vengono instradate utilizzando la tabella Chiamata per chiamata. I campi ID identificativo, Destinazione copertura e Suoneria di linea univoca non sono selezionabili in quanto le impostazioni corrispondenti non sono applicabili. In modalità PBX, le voci chiamata per chiamata possono essere utilizzate con determinati numeri del selettore ARS (vedere di seguito) che consentono di utilizzare il canale linea anche per le chiamate in uscita.
Nome visualizzato: impostazione predefinita = Usa nome autenticazione
Questo campo consente di impostare il valore "Nome" per le chiamate SIP utilizzando l'URI.
URI locale:
La parte utente dell'URI SIP. Ciò specifica il contenuto del campo DA quando si effettua una chiamata (invio di un INVITO).
Anonimo:
trattiene le informazioni sui chiamanti.
Destinazione della copertura: impostazione predefinita = Nessuno Modalità di sistema= Key System
Questa opzione imposta dove le chiamate in entrata devono essere segnalate, oltre alla segnalazione su quell'interno che dispone di un pulsante identificativo di linea programmato per la linea. Quando il sistema telefonico è in modalità di servizio notturno, le chiamate vengono segnalate ai membri del gruppo Servizio notturno.

Nessuno
Se impostata su Nessuno, le chiamate in entrata saranno segnalate solo sugli interni degli utenti con i pulsanti di identificativi di linea che corrispondono all'ID identificativo della linea.

Interno
Instrada le chiamate in entrata a un particolare interno.

Interno fantasma
IP Office versione 6.1+ supporta gli interni fantasmi. Uno di essi può essere selezionato come destinazione per le chiamate.

Gruppo di suoneria
Le chiamate in entrata possono essere instradate a uno dei 6 gruppi di suoneria sequenziali.

Gruppo di chiamata
Per i sistemi con la Modalità di sistema impostata su PBX System, le chiamate in entrata possono essere instradate a uno dei 4 gruppi di chiamata collettivi.

Gruppo operatore
Per i sistemi con la Modalità di sistema impostata su PBX System, le chiamate in entrata vengono indirizzate al Gruppo operatore.

Voicemail
Instrada le chiamate in entrata nella voicemail dei sistemi in modo da ascoltare i messaggi. Ciò richiede che il chiamante conosca il numero e il passcode della casella postale.
La Destinazione della copertura non è usata per i trunk SIP con la loro direzione impostata su In entrata chiamata per chiamata.
Suoneria univoca della linea: Impostazione predefinita = 1. Versione software = 6.1+.
Seleziona il modello di squillo che va usato per le chiamate quando segnalate su un interno. Le chiamate inoltrate, inviate alla copertura chiamate o a un gruppo di suoneria utilizzeranno sempre il modello di squillo della linea. Le chiamate dirette a un interno useranno il modello di squillo della linea, a meno che l'utente non abbia Sovrascrivi squillo di linea impostata. Non usata per le chiamate presentate all'utente come un membro del gruppo operatore. Questa funzione non è utilizzata neanche per i telefoni BST.
Registrazione necessaria
Quando attivata, ciascun URI locale con credenziali di autenticazione univoche si registrerà in maniera indipendente.
Nome di autenticazione
Quando si esegue una chiamata, alcuni provider di servizi spesso inviano una prova di autenticazione per convalidare la chiamata prima che venga connessa. Tale prova richiede che l'INVITO sia inviato nuovamente con i dati di autenticazione, incluso un nome account di rete (fornito dal provider di servizi durante l'installazione). Il nome dell'account di rete è il “Nome aut”. Se lasciato vuoto, viene usato l'URI locale.
Password: Impostazione predefinita = nessuna impostazione.
Questo valore viene fornito dall'ITSP SIP.
PAI (ID confermato da P)
Se questo campo è configurato, il canale può essere usato nel modello Opzione SIPConnect 1 per separare l'identità PSTN Pubblica e Privata (raccomandazione tecnica Sipconnect v 10, sezione 12.1.1). È possibile usare unicamente le configurazioni CLI esplicita su SIP se si usa il modello Opzione1 per l'identità. In tal caso, le chiamate su questo canale avranno sempre un PAI (ID confermato da P) fissa, ma il campo Da potrebbe variare.

 

Tabella chiamata per chiamata

Queste impostazioni sono usate per abbinare le chiamate ricevute sui canali dei trunk SIP impostati su In entrata chiamata per chiamata sopra. Per i sistemi che operano in modalità Key System, la voce predefinita è usata per tutte le chiamate per cui non vi è alcuna corrispondenza ed è fissa per instradare tali chiamate al Gruppo operatore.

ARS
Questa impostazione è mostrata solo per i sistemi in modalità PBX System. Per tali sistemi, ciascuna voce chiamata per chiamata può essere assegnata a un numero Selettore ARS. Il numero selettore in questione può quindi essere usato come destinazione per le chiamate in uscita.
URI locale:
La parte utente dell'URI SIP. Ciò specifica il contenuto del campo DA quando si effettua una chiamata (invio di un INVITO).
Nome visualizzato: impostazione predefinita = Usa nome autenticazione
Questo campo consente di impostare il valore "Nome" per le chiamate SIP utilizzando l'URI. È possibile inserire il valore manualmente oppure selezionare le opzioni Usa nome autenticazione o Usa dati interni.
Destinazione
Dove devono essere indirizzate le chiamate in entrata con cifre corrispondenti. L'elenco a discesa contiene gli interni e i gruppi del sistema IP Office.

Interno
Instrada le chiamate in entrata a un particolare interno.

Interno fantasma
IP Office versione 6.1+ supporta gli interni fantasmi. Uno di essi può essere selezionato come destinazione per le chiamate.

Gruppo di chiamata
Per i sistemi con la Modalità di sistema impostata su PBX System, le chiamate in entrata possono essere instradate a uno dei 4 gruppi di chiamata collettivi.

Gruppo operatore
Per i sistemi con la Modalità di sistema impostata su PBX System, le chiamate in entrata vengono indirizzate al Gruppo operatore.

Voicemail
Instrada le chiamate in entrata nella voicemail dei sistemi in modo da ascoltare i messaggi. Ciò richiede che il chiamante conosca il numero e il passcode della casella postale.

76: Modem
Per la versione 6.1+, l'opzione 76: L'opzione modem può essere selezionata per instradare la chiamata ai sistemi integrati nella funzione Modem V32. Opzione intesa per l'accesso alla configurazione di base da parte dei gestori del sistema.

Assistente automatico
Per la versione 6.1+, è possibile selezionare uno degli assistenti automatici voicemail come destinazione della chiamata.
Registrazione necessaria
Quando attivata, ciascun URI locale con credenziali di autenticazione univoche si registrerà in maniera indipendente.
Nome di autenticazione
Quando si esegue una chiamata, alcuni provider di servizi spesso inviano una prova di autenticazione per convalidare la chiamata prima che venga connessa. Tale prova richiede che l'INVITO sia inviato nuovamente con i dati di autenticazione, incluso un nome account di rete (fornito dal provider di servizi durante l'installazione). Il nome dell'account di rete è il “Nome aut”. Se lasciato vuoto, viene usato l'URI locale.
Password: Impostazione predefinita = nessuna impostazione.
Questo valore viene fornito dall'ITSP SIP.
PAI (ID confermato da P)
Se questo campo è configurato, il canale può essere usato nel modello Opzione SIPConnect 1 per separare l'identità PSTN Pubblica e Privata (raccomandazione tecnica Sipconnect v 10, sezione 12.1.1). È possibile usare unicamente le configurazioni CLI esplicita su SIP se si usa il modello Opzione1 per l'identità. In tal caso, le chiamate su questo canale avranno sempre un PAI (ID confermato da P) fissa, ma il campo Da potrebbe variare.

 

 

© 2020 AVAYA
- Versione 06.b.–
15:13, 22 July 2020
(sip_trunk_administration.htm)

I dati sulle prestazioni, sul funzionamento e le altre informazioni inclusi in questo documento sono dati esemplificativi e devono essere specificamente confermati in forma scritta da Avaya, prima di essere applicati a qualsiasi ordine o contratto. La società si riserva il diritto di apportare modifiche a propria discrezione. La pubblicazione di informazioni in questo documento è disciplinata da leggi sui brevetti o da altri diritti di Avaya o altri.

Tutti i marchi contrassegnati con ® o TM sono rispettivamente marchi registrati o marchi di Avaya Inc. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei relativi titolari.

Ultima modifica: 24/05/2012